top of page
  • Andrea94

Olanda

Aggiornamento: 29 mar 2020

Olanda! Ed ecco finalmente all'orizzonte la prima meta oltre confine, Il primo viaggio all'estero!

Perché l'ho scelta? Principalmente per due motivi: 1. Per far contenta la mia ragazza che da tempo desiderava vedere i famosi "campi di tulipani" e 2. Per poter ammirare e conoscere una tra le più rinominate capitali europee: Amsterdam; Quest'ultima, principale attrazione dei Paesi Bassi, non è però l'unica meraviglia del paese, che invece ha molte altre chicche da offrire, come presto scoprirete. E ora diamo inizio al nostro viaggio...

Il mio viaggio inizia all'aeroporto di Venezia - Marco Polo dove mi aspetta il volo con destinazione Amsterdam Schiphol, il famoso aeroporto internazionale di Amsterdam. Essendo il primo viaggio all'estero, inizialmente, siamo un po titubanti sul come muoverci visto che si tratta, come piace a noi, di un viaggio "fai da te" e nessuno si trova lì a guidarci. Scesi dall'aeroporto infatti , impieghiamo ben 30 minuti per capire che autobus prendere per raggiungere il nostro hotel ad Haarlem. La scelta di soggiornare in questo grazioso paesino non molto distante da Amsterdam la prendiamo valutando e confrontando i prezzi con gli Hotel di Amsterdam che risultano nettamente più costosi.




Finalmente, con l'aiuto di Google Maps tramite la funzione mezzi di trasporto arriviamo ad Haarlem. Il nostro hotel prenotato su booking, è un ristorante-hotel chiamato Carillon. A primo impatto la struttura risulta un pò fatiscente e questo viene confermato una volta entrati. Il ristorante/bar tutto sommato è abbastanza ospitale ma la ripida rampa per arrivare in camera, quella no. L'alloggio dopotutto non è male, arredamento abbastanza moderno ma manca il phone che prontamente chiediamo. Il personale però ci sembra un po' freddo e la colazione non è certo delle migliori, non ci si può però lamentare visto il prezzo pagato.

Haarlem invece si rivela una piacevole sorpresa, ma di questo ne parlerò in seguito.

Ora invece si parte per il primo giorno di scoperte alla volta di Amsterdam!

Arriviamo ad Amsterdam tramite treno da Haarlem, linea molto frequente e puntuale. Amsterdam è come ve la immaginate: cosmopolita, internazionale, tecnologica, ecosostenibile. Purtroppo visti i pochi giorni a disposizione e la voglia di esplorare i Paesi Bassi oltre ad Amsterdam, dedichiamo un solo giorno alla capitale olandese. Ovviamente per questioni di tempo non sono riuscito a visitare i musei dei quali ricordo quello dedicato a Van Gogh, la Casa di Anna Frank e il Museo della storia olandese. Fortunatamente però sono riuscito a vedere quello che mi sono prefissato, ovvero, La piazza Dam, Il giro dei canali di Amsterdam tramite una compagnia locale, il famoso quartiere a luci rosse e il parco nella zona del museo di storia olandese dove è presente la fotografata scritta "Amsterdam". A malincuore poi, ho potuto godere di Amsterdam e dei suoi canali di sera solo per un breve lasco di tempo, in quanto per tornare in Hotel dovevamo affrettarci a prendere l'ultimo treno disponibile per Haarlem.