Austria

2000px-Flag_of_Austria.svg.png
Austria.jpg
In nessun paese si passa così agevolmente dalla dimensione urbana a quella naturale come in Austria. Un giorno si sta in cima a una vetta alpina, quello dopo si vagabonda tra i fasti della Vienna imperiale. 

Luoghi da vedere

Immaginate a Vienna che cosa potreste fare se aveste a disposizione 640 anni di immense ricchezze, i migliori architetti e la Vienna degli Asburgo.

Strada del Grossglockner: 36 tornanti, 48 km, pendenza 9%, punto panoramico più elevato: Edelweiss, è uno dei percorsi automobilistici più panoramici d'Europa.

Dichiarato dall'UNESCO sito patrimonio dell'Umanità, La Wachau ha un connubio di tesori naturali e culturali. Questo romantico tratto della valle del Danubio vi farà volteggiare tra paesaggi poetici.

Lo splendore dorato della Stift melk, abbazia fortificata.

Eisriesenwelt, le scintillanti grotte sembrano il regno di narnia, scolpito goccia dopo goccia per millenni, è considerato il più grande complesso di caverne di ghiaccio aperte al pubblico.

Krimmler Wasserfalle, è molto probabile che sentiate il rombo fragoroso delle cascate di Krimml, le più alte d'Europa con un salto di 380m, prima ancora di vederle.

Specialità

Graukase
Graukase

Il formaggio 'grigio' della Zillertal, fatto con latte acido.

press to zoom
Kasekrainer
Kasekrainer

Grassi salsicciotti ripieni di formaggio, i chioschi di Wurstel a Vienna ne vendono a tonnellate.

press to zoom
Leberknodelsuppe
Leberknodelsuppe

Gettatevi sui canederli di fegato in brodo, l'entrèe che in tutta l'Austria apre il pasto.

press to zoom
Rindfleischsulz
Rindfleischsulz

Manzo in gelatina, spesso servito con olio di semi di zucca.

press to zoom
Schnecken
Schnecken

le lumache appaiono in molti ristoranti austriaci.

press to zoom
Waldviertel Mohn
Waldviertel Mohn

Tutto con i semi di papavero: canederli, dessert, strudel e pasta.

press to zoom

Alta Stagione

Media Stagione

Bassa Stagione

Quando andare

Giugno-Ottobre

Aprile-Maggio 

Settembre-Ottobre

Novembre-Marzo

Mezzi di trasporto

volo_iStock-155380716.jpg

Aereo

In un paese piccolo come l'Austria è raro che si debba ricorrere all'aereo per spostarsi, fa eccezione Innsbruck.

download.png

Auto

Occorre pagare in anticipo il pedaggio autostradale  (10 gg/2 mesi/1 anno), online o comprando le vignette.

download (1).jpg

Autobus

Il trasporto pubblico è eccellente  anche per le regioni remote, ma richiede più tempo, la maggior parte delle provincie ha autobus più treno.

Informazioni per il vostro viaggio

Moneta

La valuta nazionale è l'euro.

Lingua

La lingua ufficiale dell'Austria è il tedesco.

Requisiti d'ingresso

L'Austria è un membro dell'Area Schengen.

Non ci sono controlli alle frontiere tra i paesi che hanno firmato e attuato il trattato, ossia l'Unione europea (ad eccezione della Bulgaria, Croazia, Cipro, Irlanda, Romania e Regno Unito), Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera. Allo stesso modo, un visto concesso da un qualunque membro Schengen è valido in tutti gli altri paesi che hanno firmato e attuato il trattato. Ma attenzione: non tutti i membri dell'Unione europea hanno firmato il trattato di Schengen, e non tutti i membri di Schengen fanno parte dell'Unione europea. Questo significa che ci possono essere controlli doganali a campione, ma senza controlli di immigrazione I cittadini dell'UE o AELS (l'"Associazione europea di libero scambio", nota in inglese come EFTA, e composta da Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera) per l'ingresso hanno solo bisogno di una carta d'identità valida per l'espatrio o di un passaporto, entrambi ovviamente in corso di validità. In nessun caso si avrà bisogno di un visto per un soggiorno di qualsiasi durata.

Situazione Sanitaria

In quanto cittadino dell'Unione europea (UE), se ti ammali inaspettatamente durante un soggiorno temporaneo di vacanza, studio o lavoro in un altro paese dell'UE, hai diritto alle stesse cure mediche disponibili in ogni paese UE. È sempre necessario portare con sé la tessera europea di assicurazione malattia (TEAM) che costituisce la prova fisica del fatto che si è assicurati in un paese dell'UE. Tuttavia se non hai la tessera con te o non sei in grado di usarla (come nei casi di assistenza privata), hai sempre diritto alle cure, ma sei obbligato a pagare subito le spese salvo poi chiedere il rimborso al tuo rientro.