madagascar

Lemuri, baobab, foresta pluviale, deserto, trekking e immersioni: il Madagascar è la destinazione ideale per chi ama la natura e le attività all'aperto. E gran parte del divertimento è il viaggio per raggiungerle.

280px-Flag_of_Madagascar.svg.png
Mappa_Madagascar.png

Luoghi da vedere

Non è soltanto per i suoi magnifici paesaggi desertici - canyon - gole e burroni, pianure dall'ambiente simile alla savana, tutti nelle tonalità ocra, che il Parc National d'isalo è così famoso, ma anche perchè offre un'ampia scelta di attività.

La grande isola è una meta da sogno: anche dopo due settimane tra Nosy be e le isole vicine potreste desiderare di fermarvi ancora.

Se l'idea di affrontare una sfida su strada vi ispira, ecco l'itinerario che fa per voi. Sarà pure una strada nazionale, ma è meglio essere chiari: il tratto di 240 km non è una strada è una pista, un pantano, un percorso a ostacoli, in alcuni punti un fiume in altri un monte, ma non una strada.

Con la sua intatta foresta pluviale di montagna, la fitta giungla e le cascate, il Parco National de Marojejy è un luogo primordiale.

Al mondo non esiste nulla di paragonabile alle guglie di roccia calcarea del Parc National des Tsingy de Bemaraha, Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO.

Poche immagini sono così evocative e simboliche del Madagascar come questo breve tratto della RN8 tra Morondava e Belo-sur-Tsiribihina. Fiancheggiato da maestosi baobab, è particolarmente suggestivo al tramonto e all'alba, quando gli alberi proiettano le loro lunghe ombre sulla sabbia rossa e il cielo si tinge arancione e viola.

Specialità

Romazava
Romazava

Stufato di Manzo in brodo allo zenzero; contiene la bredè mafane, un erba aromatica che ricorda il saag indiano e le cui proprietà anestetiche vi faranno formicolare la lingua e le labbra.

press to zoom
Ravitoto
Ravitoto

Piatto malgascio molto amato: manzo o maiale fritto con foglie di manioca pestate in un mortaio e latte di cocco.

press to zoom
Noodles
Noodles

La più frequente alternativa al riso è una ciotola fumante di sao (noodles fritti con verdura), oppure una sostanziosa soupe chinoise (zuppa di noodles con pesce, pollo o verdura).

press to zoom
Acqua di riso
Acqua di riso

In genere i malgasci amano accompagnare il pasto a base di riso con acqua di riso ottenuta bollendo l'acqua nella pentola con i residui bruciacchiati del riso.

press to zoom
Riso
Riso

Mangiato spesso tre volte al giorno: in una sorta di porridge per colazione, insieme a carne e salse a pranzo e cena.

press to zoom
Condimenti
Condimenti

I malgasci sanno come insaporire i loro piatti: hanno il sakay (una pasta di peperoncino rosso piccante con zenzero e aglio), il pimenta verde (piccantissimo peperoncino verde) e gli archards (piccante mostarda di frutta e verdura).

press to zoom
Zebu
Zebu

Oltre a essere uno status symbol e un mezzo di trasporto, gli zebù sono anche rinomati per l'ottima carne, preparata grosso modo come quella del manzo europeo; stufata e in succulente bistecche o spiedini.

press to zoom

Quando andare

Luglio-Agosto

Alta stagione

Media stagione

Aprile-Giugno

Settembre-Dicembre

Bassa stagione

Gennaio-Marzo

Mezzi di trasporto

volo_iStock-155380716.jpg

Aereo

I voli interni fanno risparmiare tempo, ma sono costosi e spesso soggetti a cancellazioni e ritardi.

download.png

Auto

Se ve lo potete permettere, il noleggio di un auto è il modo migliore per esplorare il Madagascar.  Riuscirete a raggiungere qualunque destinazione quando vi fa comodo.

istockphoto-492362277-612x612.jpg

Taxi

Sono lenti, scomodi e non sempre sicuri, ma i taxi costano poco, vanno ovunque e vi fanno sentire come un vero malgascio.

Informazioni per il vostro viaggio

Moneta e Lingua

La valuta nazionale è il Ariary malgascio (MGA).

La lingua malgascia è di origine maleo-polinesiaca ed è parlata in tutta l'isola. Sebbene anche il francese sia una lingua ufficiale, 

Sicurezza

A causa della generale situazione di estrema povertà e di forti disuguaglianze che caratterizza il paese, episodi di criminalità sono in aumento, compresa la capitale e le zone maggiormente turistiche, in precedenza relativamente più tranquille. Si registrano in misura crescente casi gravi di rapine e aggressioni a danno di cittadini europei, residenti e turisti.

Si consiglia pertanto la massima prudenza in generale, ed in modo particolare nelle ore notturne e lungo le principali strade (tra cui RN7, RN27, RN10, RN1B).

Sono da considerare a rischio le zone a sud dell'isola, dov'è presente il fenomeno del banditismo e le condizioni in cui versa la popolazione sono particolarmente disagiate.

Requisiti d'ingresso

Passaporto con validità residua di almeno 6 mesi, il visto d'ingresso può essere preso direttamente all'arrivo in aeroporto, è necessario che nel passaporto vi sia una pagina libera, è importante avere il biglietto aereo di ritorno. Lo si ottiene negli aeroporti internazionali di Antananarivo e Nosy be.

Situazione Sanitaria

La malaria è endemica soprattutto nelle zone costiere, perciò si consiglia la profilassi antimalarica. Inoltre nel novembre del 2014 è scoppiata un'epidemia di peste.