Giappone

280px-Flag_of_Japan.svg.png
Giappone.jpg
Il Giappone è un paese senza tempo, un luogo in cui tradizioni antichissime si fondono con modernità, come se fosse la cosa più naturale del mondo.

Luoghi da vedere

Essendo un paese dall'intensa attività vulcanica, il Giappone è ricco di Olsen (sorgenti termali. I giapponesi hanno trasformato il semplice gesto del bagno in una sorta di rito e il paese è punteggiato di santuari di questa religione del benessere.

Hanami. Arriva la primavera e i ciliegi in tutto il Giappone diventano un'esplosione di petali bianchi e rosa.

Tokyo è una città sempre protesa verso il futuro e sempre pronta a spingersi oltre il possibile: pur collocata in una zona sismica e densamente abitata, continua ad aggiungere al suo skyline grattacieli sempre più alti e sottili.

Kyoto, capitale imperiale per un millennio, ha più di un migliaio di templi. Alcuni sono grandiosi, come il Kinkaku-ji, un magnifico padiglione interamente rivestito in foglia d'oro.

L'Oku-no-in sul Koya-san. Salendo con la funicolare al sacro complesso monastico buddhista del Koya-san, sembra, e a ragione, di entrare in un altro mondo. Qui ci sono oltre cento templi, il più importante dei quali è l'Oku-no-in.

Tsumago e Magome. Queste due stazioni di posta si trovano lungo l'antico Nakasendo, uno dei cinque sentieri principali, percorsi a piedi da nobili e messaggeri, che in epoca feudale collegavano Kyoto da Tokyo.

Daibutsu (Grande Buddha) di Nara. La statua in bronzo dorato del Buddha di Nara, alta 15 m, fu realizzata nell'VIII secolo, all'alba dell'impero giapponese. E una delle statue bronzee più grandi del mondo.

Anche in lontananza la vista del monte Fuji vi lascerà senza fiato. Da vicino la perfetta sagoma conica della vetta più alta del Giappone è semplicemente magnifica. E l'alba dalla sua cima? Pura magia.

Naoshima è una delle storie giapponesi di successo: un'isola rurale sul punto di diventare un luogo fantasma, che invece si è trasformata in un centro per l'arte contemporanea di livello mondiale.

Specialità

Okonomiyaki
Okonomiyaki

Una sorta di frittata di cavolo tritato e altro cotta su una piastra rovente.

press to zoom
Sakè
Sakè

Molti lo considerano ancora la bevanda nazionale; accompagna perfettamente la cucina giapponese tradizionale.

press to zoom
Shabu-Shabu
Shabu-Shabu

Sottili fette di manzo e verdure cotte in un brodo leggero e poi intinte in salse.

press to zoom
Tonkatsu
Tonkatsu

Cotolette di maiale impanate, servite con una salsa speciale, in genere parte di un menù fisso.

press to zoom
Unagi
Unagi

L'anguilla è una costosa prelibatezza in Giappone.

press to zoom
Yakitori
Yakitori

Spiedini di pollo e verdure alla griglia.

press to zoom

Quando andare

Alta stagione

Media stagione

Bassa stagione

Aprile-Maggio

Agosto

Gennaio-Marzo

Giugno-Luglio

Settembre-Dicembre

mezzi di trasporto

Treno-Monaco-Rimini.jpg

Treno

I treni sono il mezzo di trasporto migliore: sono veloci, efficienti, affidabili e vi portano quasi ovunque. 

download (1).jpg

Autobus

Gli Autobus sono il mezzo di trasporto più conveniente per le lunghe distanze e l'unico modo per raggiungere alcune destinazioni montane e rurali.

download.png

Auto

Sono disponibili quasi ovunque auto a noleggio; le strade sono in buone condizioni e guidare è sicuro; un'auto vi dà molta libertà di movimento.

informazioni per il vostro viaggio

Moneta e Lingua

Il giapponese è una lingua con molti dialetti distinti.

La valuta giapponese è lo yen.

Sicurezza

Il Giappone è probabilmente il paese più sicuro al mondo per quanto riguarda l'ordine pubblico. Anche grazie ad un elevato standard sociale ed a una cultura che predica il rispetto per il prossimo e la cosa pubblica, comportamenti che vanno contro le regole sociali (urlare, insudiciare luoghi pubblici, vandalizzare, gettare immondizia per strada, ecc.) sono considerati estremamente riprovevoli e chi li commette viene subito relegato ai margini della società.

La polizia in Giappone può detenere e trattenere persone fino a 23 giorni prima che un pubblico ministero formuli le accuse, e durante tale periodo potreste essere sottoposti a interrogatori non stop. Questo periodo di detenzione può essere esteso per altri 23 giorni ogni volta semplicemente modificando l'accusa.

Il crimine di strada è estremamente raro, anche per le donne sole che viaggiano a tarda notte. Detto questo, un piccolo crimine non significa nessun crimine e non è ancora una scusa per abbandonare il buon senso. Le donne che viaggiano da sole dovrebbero fare attenzione come farebbero nei loro paesi d'origine e non dovrebbero fare mai l'autostop da sole.

 la mafia giapponese è presente ai margini della società, ma amalgamata con essa: questa è principalmente dedita alla prostituzione, al gioco d'azzardo e in misura molto minore allo spaccio di stupefacenti.

I quartieri a luci rosse nelle grandi città possono essere squallidi anche se sono raramente pericolosi per i visitatori.

Contrariamente alla sua reputazione di trasporti pubblici molto efficienti e completi, al di fuori di Tokyo, il Giappone ha una cultura molto incentrata sull'auto.

A causa delle tipologie stradali in gran parte del paese che rimangono invariate da secoli, molte strade tendono ad essere piccole e piene di angoli ciechi. Bisogna sempre essere consapevoli quando si esplorano le strade principali.

Inoltre, i semafori tendono a significare qualcosa di diverso in Giappone rispetto al resto del mondo. Quando la luce è verde a un passaggio pedonale vicino ad un incrocio, i conducenti giapponesi continueranno a non pensare mai a come evitarti. Spesso girano a metà e poi si fermano, permettendovi di attraversare, anche se non è raro che passino a tutta velocità, ignorando le persone che stanno attraversando.

Si dovrebbe anche essere consapevoli che attraversare la strada quando la luce è rossa è illegale in Giappone e questa legge è talvolta applicata.

Il Giappone è considerato molto sicuro per i viaggiatori gay e lesbiche e la violenza contro gli omosessuali è piuttosto rara-

Sebbene gli attacchi violenti contro gli stranieri in Giappone siano quasi sconosciuti, esiste una discriminazione nei confronti degli stranieri nel mondo del lavoro.

Le calamità naturali meritano una menzione specifica, in tema di sicurezza. Il Giappone è posto sull'intersezione di tre placche tettoniche, il che lo rende il paese soggetto al maggior numero di terremoti in tutto il mondo. I terremoti possono essere quasi giornalieri, ma l'intensità (magnitudo) è limitata ed è possibile che durante il vostro soggiorno ne incontriate uno senza nemmeno rendervene conto.

Oltre ai terremoti, il paese è spesso interessato dall'arrivo dei tifoni: di norma questo periodo coincide con la fine dell'estate ed inizia prima a sud e si sposta verso nord nelle settimane. L'unica regione non interessata dai tifoni è l'Hokkaidō. I tifoni si presentano come vento piuttosto forte e pioggia intensa: di norma i danni sono limitati, ma creano disagi alla viabilità per un paio di giorni.

Requisiti d'ingresso

I cittadini dei paesi più sviluppati (Stati Uniti, Canada, Regno Unito, UE, ecc.) Possono ottenere il permesso di ingresso all'arrivo senza visto ma con passaporto con validità residua di almeno 3 mesi. Questo è generalmente valido per un soggiorno fino a 90 giorni, anche se alcune nazionalità europee possono soggiornare per 180 giorni se richiedono un soggiorno più lungo all'entrata. Tutte le altre nazionalità devono ottenere un visto per "visitatore temporaneo" prima dell'arrivo, che è generalmente valido per un soggiorno di 90 giorni.

Gli stranieri devono in genere compilare un modulo di sbarco per l'immigrazione e un modulo di dichiarazione per le dogane. Coloro che arrivano da alcuni paesi possono anche essere tenuti a compilare un modulo di quarantena.

Una volta in Giappone, dovete portare sempre il passaporto. Se venite coinvolti in un controllo senza di esso (e le incursioni nei locali notturni sono frequenti), sarete trattenuti finché qualcuno non lo andrà a prendere. I primi trasgressori che si scusano di solito vengono rilasciati con un avvertimento, anche se teoricamente potreste essere multati fino a ¥ 200.000.

Situazione Sanitaria

Sebbene non esistano particolari attenzioni per la salute, è bene ricordare che l'estate è estremamente calda ed umida: ciò porta ad un generale incremento della temperatura corporea, dovuta alla difficoltà di abbassare la temperatura tramite la sudorazione. È quindi importante idratare il corpo regolarmente, evitare l'esposizione al sole e ridurre le attività fisiche nelle ore di sole. Sono piuttosto elevati i casi di svenimento (ed anche di decesso nei casi più gravi) durante l'estate.Il Giappone è un paese ossessionato dalla pulizia e i rischi per la salute sono pochi. L'acqua del rubinetto è potabile dappertutto e gli standard di igiene alimentare sono molto alti. Non ci sono malattie trasmissibili degne di nota, e nonostante il nome, l'encefalite giapponese è stata quasi sradicata.

Molti bagni pubblici giapponesi non hanno sapone, e alcuni non hanno la carta igienica, anche se ci sono spesso distributori automatici nelle vicinanze che vendono carta igienica a prezzi simbolici. Fate come fanno i giapponesi, usate i pacchetti di carta consegnati gratuitamente dagli inserzionisti nelle principali stazioni ferroviarie.

Assicuratevi di portare un piccolo ombrello per i frequenti giorni di pioggia. Non fate troppo affidamento sulle previsioni del tempo, specialmente di un giorno o due in anticipo. Se lo dimenticate, potete sempre andare nel minimarket più vicino e prenderne uno per ¥ 500.

Se ci si ammala di un raffreddore o di un'altra malattia, acquistate una maschera chirurgica in tessuto che copre la bocca. Troverete che le persone le indossano spesso sui treni e sul posto di lavoro. Questo filtra lo starnuto e la tosse in modo da evitare la trasmissione agli altri.

Il fumo passivo rappresenta un grave rischio per la salute in quasi tutti i ristoranti e le aree pubbliche giapponesi; questo include catene alimentari multinazionali e ristoranti locali. Per strada è ufficialmente vietato fumare, per terra lungo i marciapiedi troverete stampato un cartello che ricorda il divieto. Vi sono, anche se non con grande frequenza, aree chiuse per fumatori in genere sponsorizzate dalle stesse marche dei tabacchi. Da ricordare che in Giappone sono presenti delle camere d’albergo per fumatori, un fattore da tenere in conto all’atto della prenotazione perché chi non fuma potrebbe trovarsi in difficoltà con l’ambiente impregnato di fumo.

La situazione sanitaria è di livello molto elevato e cliniche specializzate ed ospedali sono ampiamente presenti.

Il personale è di norma molto preparato e professionale con ottimi livelli di cura.

Il problema maggiore sta nel fatto che quasi tutto il personale non parli altra lingua al di fuori del giapponese, rendendo l'accesso estremamente complicato per chi non sa la lingua.