Irlanda

Bandiera-Irlanda-National-Flag-of-Irelan
mappa-irlanda.jpg

Un piccolo paese con una grande reputazione, nata anche grazie al paesaggio, senza tempo e spettacolare, e alla sua gente, affascinante e amichevole, la cui natura appassionata si traduce nel più caldo dei benvenuti.

luoghi da vedere

Dublino, la capitale, prima città in ordine di grandezza, è in un certo senso la porta d'accesso del paese, ma possiede attrattive sufficienti a trattenere i turisti qualche giorno. Dublino ha le stesse armi di seduzione di una grande metropoli internazionale.

La contea di Galway è un frastagliato litorale punteggiato di spiagge e piccole insenature, è il pittoresco confine che la penisola di Connemara frappone alle acque fragorose dell'Atlantico.

La contea di Wicklow San Kevin aveva sicuramente occhio per la magia dei luoghi. Quando scelse di vivere in una remota grotta affacciata su un lago glaciale ai piedi di una vale ammontata di foreste, senza immaginarlo il santo fondò un insediamento destinato a diventare uno dei centri universitari più dinamici di tutto il paese.

Dingle è il nome sia della pittoresca penisola disseminata di antiche rovine che si protende nell'Atlantico dalla contea di Kerry, sia dalla deliziosa cittadina che ne è il cuore pulsante.

Una parola sola per descrivere Galway? Craic!! Ovvero birra, risate e un rumore assordante. La città più frizzante del paese vive letteralmente di notte e nei pub.

Antico eppure inspiegabilmente futuristico, l'immenso cerchio di mura in pietra bianca sormontato da una cupola d'erba di NewGrange è uno dei luoghi più straordinari del mondo. Parte della vasta necropoli neolitica di Brù na Bòinne accoglie la più bella tomba a corridoio dell'Eta della Pietra di tutta l'Irlanda.

Inondate dalla luce dorata del tardo pomeriggio, le iconiche Cliffs of Mother sono solo una delle meraviglie della contea di Clare.

Alla vista di Rock of Cashel, questa antica fortezza che si innalza dai verdi pascoli del Tipperary, vi mancherà il fiato. Sede di re e di vescovi che governarono la regione per oltre un millennio.

Dal regale castello all'imponente cattedrale medioevale, Kilkenny ha una tale presenza che ne fa una tappa d'obbligo di ogni viaggio.

SpeciAlità 

Stout
Stout

Per il resto del mondo la Guiness è la Stout (birra di malto tostato) per eccellenza. Ma in Irlanda ci sono altri 2 produttori.

press to zoom
The fry
The fry

Chi può dir di no al 'fritto'?? ovvero un piatto di bacon, salsicce, uova e pomodori.

press to zoom
Patate
Patate

Continuano a essere un punto fermo di quasi ogni pasto, cucinate in molti modo diversi.

press to zoom
Soda Bread
Soda Bread

Il pane più famoso utilizza il bicarbonato di sodio mischiato al latticello invece del lievito.

press to zoom
Whiskey
Whiskey
press to zoom
Tè

Gli irlandesi bevono più tè pro capite di ogni altra nazione al mondo

press to zoom

Quando andare

Alta stagione

Giugno-metà Settembre

Pasqua-Maggio 

metà Settembre-Ottobre

Bassa stagione

Media stagione

Novembre-Febbraio

Mezzi di trasporto

BICI-SPECIALIZED-SEQUOIA-2018.jpg

Bici

Dublino ha un servizio di bike-sharing con più di 100 stalli sparsi per la città.

download (1).jpg

Autobus

Una rete estesa a gestione sia privata sia pubblica rende gli autobus il mezzo di trasporto più efficiente in termini di costi; ci sono corse anche per le regioni più distanti.

download.png

Auto

L'automobile è il mezzo più conveniente per esplorare ogni angolo del paese; si guida a sinistra.

Informazioni per il vostro viaggio

Moneta e Lingua

La valuta nazionale è l'euro (€, EUR).

lI gaelico irlandese è riconosciuta come prima lingua ufficiale, seguita dall’Inglese, parlato correttamente il tutto il Paese, con accenti locali più o meno forti.

Sicurezza

La Repubblica d'Irlanda è una nazione generalmente molto sicura, specialmente fuori dalle grandi città che comunque rispettano gli standard occidentali. Pernottare in casa di qualche civile o in qualche B&B nelle zone più rurali e pittoresche vi farà notare che gli abitanti lasciano sostanzialmente sempre aperte le porte di casa, perfino la notte, così come non ci sono protezioni e serrande sulle finestre.

I crimini sono relativamente bassi comparati con gli standard europei, ma sostanzialmente non molto differenti: avventurarsi per strade buie in piena notte nelle città maggiori potrebbe comportare esperienza pericolose, per questo vale sempre la regola di affidarsi al buon senso.

Nelle maggiori città irlandesi la microcriminalità è diffusa. Da prestare attenzione nel centro storico di Dublino e possibilmente evitare i quartieri degradati della capitale.

Si può dire che i maggiori pericoli in Irlanda, più che per il tasso di criminalità, derivino dal territorio: bisogna fare attenzione quando si visitano i posti più selvaggi, in quanto le strade irlandesi sono spesso un'autentica avventura: non sarà strano avventurarsi su strapiombi di varie centinaia di metri senza protezione alcuna, passare su torrenti che passano attraverso la strada; riporre l'adeguata cautela quando si visitano sia le numerose scogliere a picco sul mare, in particolare con condizioni di vento e nebbia, ma anche le montagne, che se è vero che sono basse sono comunque soggette a cambi repentini di tempo che possono risultare pericolosi.

Attenzione in Irlanda del Nord e nelle zone di confine ad eventuali gruppi armati, paramilitari o semplicemente di teppisti dell'una e l'altra schiera, anche se ormai è un fenomeno decisamente in declino e sporadico.

Requisiti d'ingresso

Per entrare nel Regno unito serve la carta identità e non il passaporto che serve solamente se si intende trasferirsi o lavorare li per le persone all'interno dell'Unione europea.

Non serve nemmeno il visto per i paesi dell'Unione Europea.

Situazione Sanitaria

In quanto cittadino dell'Unione europea (UE), se ti ammali inaspettatamente durante un soggiorno temporaneo di vacanza, studio o lavoro in un altro paese dell'UE, hai diritto alle stesse cure mediche disponibili in ogni paese UE. È sempre necessario portare con sé la tessera europea di assicurazione malattia (TEAM) che costituisce la prova fisica del fatto che si è assicurati in un paese dell'UE. Tuttavia se non hai la tessera con te o non sei in grado di usarla (come nei casi di assistenza privata), hai sempre diritto alle cure, ma sei obbligato a pagare subito le spese salvo poi chiedere il rimborso al tuo rientro.