Maldive

MAPPA MALDIVE.jpg
maldive.jpg

Lusso impareggiabile, incantevoli spiagge bianche e uno straordinario mondo marino: le Maldive sono un luogo da visitare  almeno una volta nella vita.

Luoghi da vedere

La capitale Malè è senza dubbio la località migliore per arrivare a conoscere realmente i maldiviani.

Gli squali martello, una delle creature marine dall'aspetto più insolito, si vedono con facilità nelle acque maldiviane.

Maafushi è stata la prima isola abitata delle Maldive a trasformarsi in una grande destinazione turistica, con circa 30 tra guesthouse e alberghi. Si tratta probabilmente del posto migliore del paese per trascorrere una vacanza in economia.

Specialità

Bis-haluvaa
Bis-haluvaa

Pasta fatta di uova, zucchero e ghee (burro chiarificato) servita fredda.

press to zoom
Short eats
Short eats

Un assortimento di finger food tra cui: fihunu mas (bocconcini di pesce al peperoncino), gulha (polpette di pesce con spezie, fritte in pastella di farina e riso), keemia (involtini di pesce fritti).

press to zoom
Caffè
Caffè

I maldiviani vanno fieri del loro caffè. Potrete avere espresso, macchiato o cappuccino ovunque a Male e in gran parte in tutti i resort.

press to zoom
Kavaabu
Kavaabu

Piccole polpette fritte a base di tonno, purè di patate peperoni e lime, uno short eat molto popolare.

press to zoom

Quando andare

Alta stagione

Media stagione

Bassa stagione

Dicembre-Febbraio

Marzo-Aprile

Maggio-Novembre

Mezzi di trasporto

volo_iStock-155380716.jpg

Aereo

Voli interni collegano Malè a nove piste regionali con almeno un volo al giorno, idrovolanti privati dall'aeroporto di malè portano i turisti direttamente al resort.

traghetto-collegamenti.jpg

Nave

I resort vanno a prendere gli ospiti di Malè o alle piste regionali con un motoscafo, mezzo veloce e confortevole, i viaggiatori indipendenti per spostarsi possono usare i traghetti pubblici, lenti ma poco costosi.

istockphoto-492362277-612x612.jpg

Taxi

La maggior parte delle isole non ha alcuna auto, con l'eccezione di Malè e di poche altre isole.

informazioni per il vostro viaggio

Moneta e Lingua

La valuta nazionale è la Rufiyaa delle Maldive (MVR).

La lingua ufficiale delle isole è il divehi, che presenta molte affinità con la lingua araba e quindi come l'arabo si scrive da destra verso sinistra. Sulle isole dove ci sono i resorts è molto diffuso l'inglese e, particolarmente su quelle coperte dai maggior tour operatos italiani, anche l'italiano.

Sicurezza

Dal 10 ottobre 2004 a Malé non è più in vigore il coprifuoco che era stato decretato a seguito di una manifestazione di protesta, degenerata in episodi di violenza. Tale provvedimento si estendeva peraltro all'unico isolotto della capitale e non interessava né le varie isole dove si trovano i resorts turistici né l'aeroporto, situato su un'isola separata dalla capitale.

Durante la visita alle isole abitate dai locali bisogna indossare abiti che coprano spalle e gambe.

Alle Maldive sono vietate le immersioni al di sotto dei trenta metri di profondità ed è assolutamente vietata la pesca subacquea. Non bisogna mai sottovalutare le correnti marine.

Una legge di recente introduzione punisce anche il semplice possesso di minime quantità di sostanze stupefacenti per uso personale, che viene equiparato al traffico di narcotici. Le pene sono severissime e comportano anche l'ergastolo.

Nelle zone frequentate dai turisti non vi sono malattie endemiche ed in linea di massima vengono adottate nelle grandi strutture alberghiere le normali misure igieniche.

Requisiti d'ingresso

Per entrare nella Repubblica delle Maldive non è necessario alcun visto preventivo; il visto all'arrivo è garantito per un periodo di massimo 30 giorni 

 a tutti gli stranieri.

Situazione Sanitaria

Per l'ingresso nel Paese non è richiesta alcuna vaccinazione; l'unica precauzione richiesta dal governo maldiviano è quella che si effettua a bordo degli aeromobili in fase di atterraggio, ovvero quella di spruzzare all'interno del velivolo un battericida/funghicida spray (innocuo per i passeggeri e dal profumo solitamente gradevole) atto a prevenire possibili contaminazioni batteriche o micotiche sull'arcipelago.

Visto la posizione dell'arcipelago, ossia proprio sul raggio equatoriale, è assolutamente consigliabile portare con sé creme solari ad altissimo fattore di protezione ed impermeabili all'acqua.

Va, poi, assolutamente raccomandato l'uso di scarpe protettive durante i bagni in mare: spesso e volentieri i coralli rimangono sommersi dalla sabbia ed un taglio su queste formazioni viventi, oltreché doloroso, rischia di essere altamente infettivo. Un buon disinfettante è sempre disponibile presso i resort ma conviene comunque portarsene uno al seguito.

È frequente l'otite dovuta a batteri che si trovano in grande quantità nel plancton dell'acqua del mare; onde evitare tale infezione, è consigliabile un'accurata pulizia delle orecchie con acqua dolce dopo ogni bagno.

L'acqua dei rubinetti dei resort è prodotta solitamente da un dissalatore o dal recupero e filtraggio delle acque piovane che si infiltrano nel sottosuolo dell'isola: è tecnicamente potabile ma dal sapore sottilmente salmastro; ci si può tranquillamente lavare i denti o sciogliere una aspirina senza tanti timori.